fbpx
SCARICA
I diversi tipi di autismo ASD

Dichiarazione di non responsabilità: qualsiasi informazione fornita in questo articolo non ha lo scopo di diagnosticare o trattare. Non dovrebbe sostituire la consultazione con un professionista qualificato per trattare il disturbo dello spettro autistico (ASD).

Il Disturbo dello spettro autistico (ASD) è a condizione genetica che colpisce 1 su 59 neonati (statistiche USA). Il disturbo è caratterizzato da alcuni sintomi tipici con intensità e combinazioni mutevoli.

Il termine "spettro"Viene utilizzato per indicare che il livello di compromissione delle abilità sociali, comunicative e comportamentali varia da individuo a individuo.

Fino al 2013, DSM-4 ha identificato 5 tipi di autismo; tuttavia, nel 2013 l'American Psychiatric Association ha rivisto tale nomenclatura, introducendo il termine "disturbo dello spettro autistico" per offrire a medici, operatori sanitari e famiglie una tassonomia più chiara.

È opportuno rivedere le classificazioni più vecchie e più recenti, poiché molti individui vengono ancora diagnosticati in base al DSM-4. Il DSM-5, attivo dal 2013, è ora il nuovo standard che viene applicato a tutte le nuove diagnosi.

Classificazione DSM-4 (valida fino al 2013)

DSM American Psychiatric Association

Fino al 2013 le persone con autismo sono state classificate in cinque tipi (da autismo moderato, o autismo ad alto funzionamento, a forme più gravi, chiamate autismo a basso funzionamento).

È un dato di fatto, il La classificazione DSM-4 era in qualche modo confusae i terapisti potrebbero comprendere il significato di ciascun tipo in modo diverso (portando a una diagnosi non standardizzata). Per questi motivi, l'American Psychiatric Association ha aggiornato il DSM-4 nel 2013.

1) Disturbo dello sviluppo pervasivo (PDD-NOS)

L'autismo PDD era chiamato "autismo atipico" ed era caratterizzato dalla presenza di sintomi più lievi o meno rispetto a quelli delle persone autistiche di Asperger e "Classiche".

In qualche modo, le persone autistiche atipiche soddisfacevano i criteri degli altri due tipi ma non rientravano in nessuno dei due. L'autismo PDD è ora vicino a ciò che DSM-5 chiama "disturbo della comunicazione sociale".

2) La sindrome di Asperger (autismo ad alto funzionamento)

Detto brevemente, Sindrome di Asperger era considerato il secondo tipo più lieve di autismo. In questa categoria sono stati classificati individui altamente funzionali con lieve compromissione delle loro abilità sociali e tendenza ad avere una gamma ristretta di interessi.

Le persone con sindrome di Asperger di DSM-4 sono ora classificate come ASD di livello 1, secondo DSM-5.

3) Disturbo autistico (autismo "classico")

Questo era il classico tipo di autismo, caratterizzato dalla presenza simultanea di notevoli ritardi linguistici e intellettuali, carenze sociali e comunicative e comportamenti e interessi insoliti.

Questo tipo, il più grave della scala, è stato il più comunemente diagnosticato rispetto agli altri 2 diversi tipi di autismo.

4) Sindrome disintegrativa infantile (sindrome di Heller)

Il disturbo disintegrativo dell'infanzia chiamato anche psicosi disintegrativa o "sindrome di Heller", è una condizione non comune caratterizzata da un normale sviluppo del bambino fino ai 2-10 anni di età, seguito da un grave, inaspettato e piuttosto rapido deterioramento della sua comunicazione sociale e capacità sensoriali.

La causa principale della CDD non è stata ancora trovata (sembra neurologica); CDD è uno dei esperienze più devastanti le famiglie colpite e gli stessi bambini (purtroppo la maggior parte di loro è in grado di realizzare il progressivo deterioramento delle proprie capacità).

5) La sindrome di Rett

La sindrome di Rett è una malattia genetica che può essere diagnosticata dal punto di vista medico e che colpisce soprattutto le ragazze (se non esclusivamente). Prima del DSM-5, la Sindrome di Rett era considerata un tipo di autismo; dal 2013 e l'introduzione del DSM-5, non è più considerato nello spettro dell'autismo.

Le ragazze affette dalla sindrome di Rett sono caratterizzate da un lieve livello di danno sociale e dall'incapacità di usare correttamente le mani.

Classificazione DSM-5 (valida a partire dal 2013)

Nel 2013, l'American Psychiatric Association ha pubblicato il quinta edizione del suo Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5) per rendere più chiara la classificazione dei diversi tipi di autismo per chiunque sia coinvolto, dai genitori ai terapisti, e ridurre il livello di incertezza e la mancanza di standardizzazione esistenti nella precedente classificazione DSM-4.

La nomenclatura DSM-5 è il riferimento standard che gli operatori sanitari devono utilizzare per diagnosticare una serie di disturbi mentali e comportamentali, incluso l'autismo. 

Secondo DSM-5, l'autismo è ora considerato una patologia specifica (chiamata "disturbo dello spettro autistico") ed è classificato in tre livelli di gravità crescente a seconda di un livello crescente di supporto richiesto dall'individuo interessato:

  1. Livello 1 ("Supporto richiesto")
  2. Livello 2 ("Supporto sostanziale richiesto")
  3. Livello 3 ("Richiesto supporto sostanziale")
Livelli di gravità del disturbo dello spettro autistico
Livelli di gravità del disturbo dello spettro autistico da 1 a 3 (Fonte: Discover Magazine)

Tipo di autismo di livello 1 (autismo ad alto funzionamento)

Autismo ad alto funzionamento (Asperger)
Autismo ad alto funzionamento (Livello 1)

Questo è il caso di quelle persone che hanno deficit nella comunicazione sociale che possono causare danni significativi ed evidenti in caso di mancanza di supporto.

Le persone con autismo di livello 1, sperimentano sfide con interazioni sociali, lottano per creare nuove relazioni e rispondere in modi non convenzionali alle sfide sociali (che gli altri possono percepire come imbarazzanti). Le capacità cognitive e linguistiche potrebbero non essere compromesse, ma le interazioni con gli altri sono in qualche modo strane e in genere fallite.

In genere sono presenti anche un livello più elevato di inflessibilità e comportamento rigoroso, che interferiscono con la possibilità di interagire in modo flessibile in più contesti. Isolamento e solitudine sono i risultati generali di questa condizione, in caso di mancanza di supporto.

Questo è il tipo più vicino al Sindrome di Asperger pre-2013.

Tipo di autismo di livello 2 (autismo classico)

Autismo ASD di livello 2 (classico)
Autismo classico (livello 2)

Questo è il caso più vicino al vecchio "autismo classico": La persona mostra evidenti sfide con la comunicazione verbale / non verbale, l'interazione sociale (anche quando è disponibile il supporto), la risposta imbarazzante alle sfide sociali e un arco di interessi piuttosto ristretto.

Le persone autistiche di livello 2 sono anche caratterizzate da comportamenti e regole inflessibili, resistenza al cambiamento, movimenti e schemi ripetitivi che limitano la possibilità dell'individuo di operare in modo efficiente nella maggior parte dei contesti (a volte anche a casa). Ogni cambiamento nella routine viene percepito con grande angoscia e ansia.

Le persone con autismo di livello 2 richiedono un aiuto sostanziale da genitori, tutor, caregiver e percorsi di istruzione speciali e hanno una funzionalità inferiore alla media.

Tipo di autismo di livello 3 (autismo a basso funzionamento)

Grave autismo. DSM 5 con autismo a basso funzionamento
Autismo a basso funzionamento (Livello 3)

L'autismo di livello 3 è il tipo più grave: l'individuo ha evidenti menomazioni a tutti i livelli (interazioni sociali, comunicazione, lingua, apprendimento). L'attività sociale è molto limitata, il linguaggio è di base e il più delle volte difficile da capire, e l'isolamento è l'atteggiamento più naturale.

Le persone autistiche di livello 3 hanno bisogno di un supporto molto sostanzioso su base giornaliera per sopravvivere. L'autismo a basso funzionamento è una condizione molto pervasiva sia per l'individuo, che per le famiglie e per gli operatori sanitari.

Perché i diversi tipi di autismo sono stati rivisti da DSM-5?

Ci sono fondamentalmente tre ragioni che spiegano perché l'organizzazione psichiatrica americana ha rivisto il DSM per ottenere una definizione più accurata, classificazione e opzioni di trattamento per i disturbi di salute mentale:

  • Consentire agli specialisti di formulare una diagnosi più accurata
  • Identificare le condizioni che danno diritto al paziente a trattamenti e assistenza speciali
  • Aiutare il valutatore a definire il livello di gravità del disturbo
  • Avere una diagnosi coerente che consenta un'analisi statistica pertinente sull'autismo

Il differenze tra la più vecchia e la più recente classificazione dei tipi di autismo (DSM 4 vs DSM 5) può essere riassunta come segue:

  • Consolida i tre sintomi ASD preesistenti (compromissione delle abilità sociali, comunicative e comportamentali) in sole due categorie (modelli comportamentali limitati, comprese carenze sensoriali e sfide persistenti nelle abilità di comunicazione sociale)
  • Invece di avere tre diverse categorie (PDD-NOS, Asperger e Autism Disorder), DSM-5 identifica l'autismo come un disturbo unico (chiamato ASD, disturbo dello spettro autistico) con tre livelli di intensità (da lieve a grave) in termini di supporto richiesto da genitori e terapisti (basso, alto, molto alto)
  • Introduzione di tre livelli di gravità espliciti (scala dell'autismo: 1,2 e 3)
  • Introduzione di ulteriori aree di valutazione nella diagnosi: test genetici (Rett e sindrome dell'X fragile), capacità intellettiva, difficoltà del linguaggio e analisi dei sintomi medici (problemi gastrointestinali, ansia, disturbi del sonno)
  • Introduzione della nuova categoria di disturbo della comunicazione sociale (un tipo simile al tipo PDD di DSM-4) che ora non è considerato un tipo ASD ma solo un disturbo della comunicazione. Poiché questo nuovo tipo di patologia non rientra nel disturbo dello spettro autistico, le famiglie potrebbero avere difficoltà ad accedere a specifici piani di sostegno finanziati dallo stato.

I pazienti più anziani (valutati con DSM 4) devono essere rivalutati con DSM-5?

L'organizzazione psichiatrica americana suggerisce che i genitori fanno rivalutare i propri figli con la nuova nomenclatura, quindi la risposta è sì. Questo può essere importante anche per ottenere assistenza e terapie sponsorizzate dallo stato.

Diagnosi dell'autismo DSM 4 vs DSM 5
Le diagnosi di autismo del DSM 4 possono essere aggiornate per riflettere la più recente classificazione del DSM 5
disturbo dello spettro autisticoDSM 4DSM 5Autismo DSMtipi di autismo

Meetaut

Meetaut aiuta i bambini autistici e i loro genitori a liberarsi dalla solitudine facilitando gli eventi di socializzazione locali: con l'app Meetaut, genitori e tutor possono organizzare o partecipare a incontri nelle loro città in modo che i bambini possano giocare insieme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Impostazioni della privacy
Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza durante l'utilizzo del nostro sito Web. Se si utilizzano i nostri servizi tramite un browser, è possibile limitare, bloccare o rimuovere i cookie tramite le impostazioni del browser Web. Utilizziamo anche contenuti e script di terze parti che potrebbero utilizzare tecnologie di tracciamento. Puoi fornire selettivamente il tuo consenso qui sotto per consentire tali incorporamenti di terze parti. Per informazioni complete sui cookie che utilizziamo, sui dati che raccogliamo e su come li elaboriamo, ti preghiamo di controllare i nostri politica sulla riservatezza
Youtube
Consenso a visualizzare contenuti da Youtube
Vimeo
Consenso a visualizzare contenuti da Vimeo
Google Maps
Consenso a visualizzare contenuti da Google
Spotify
Consenso a visualizzare contenuti da Spotify
Sound Cloud
Consenso a visualizzare il contenuto dal suono